Matilde di Canossa: tra spada e preghiera

Attraverso il profilo di Matilde, dell'Imperatore Enrico IV e del Pontefice Gregorio VII, scopriremo i sentimenti e le motivazioni che portarono i tre personaggi più potenti della Storia del XII secolo, al famoso “Perdono di Canossa, che cambiò le sorti di tutta l'Europa cristiana medievale.


Lo spettacolo, pur attenendosi a fonti storiche serie e autorevoli, spazia anche nel tempo moderno, con gag divertenti, coinvolgendo quindi lo spettatore in un epoca pur sempre attuale, in cui, trionfa su tutto, il valore immortale e l'insegnamento eterno della Storia


Cronologia degli eventi e canzoni

Marzo 1046: Matilde nasce in Italia (Mantova?), ultima di tre figli.

TU MATILDE: Matilde fin da bambina preferisce le spade alle bambole e alle attività femminili.


1052: suo padre Bonifacio, Duca di Lombardia e di Toscana, viene ucciso (forse da Goffredo il Barbuto), durante una partita di caccia. Matilde diventa unica erede di un'immensa proprietà feudale, in quanto ultima discendente della casa tedesca degli Attonidi.


1055: Matilde viene rapita insieme alla madre Beatrice, Duchessa di Lorena, e portata in Germania dove sarà tenuta prigioniera dall'Imperatore Enrico III, e conoscerà il futuro Enrico IV, suo cugino!

SPADA e PREGHIERA: Matilde ed Enrico IV, bambini, si incontrano per la prima volta


1057: Matilde rientra in Italia.


1069: all'età di 23 anni, Matilde è costretta a sposare Goffredo il Gobbo, suo fratellastro.

AVE MATHELDA: il matrimonio tra Matilde e Goffredo il Gobbo

IL VIAGGIO E' LUNGO, SAI: Per tenere unito il regno, Matilde viaggia continuamente constatando di persona le condizioni dei suoi sudditi e preoccupandosi di mantenere e ristruttuare strade, monasteri e castelli.


1073: Ildebrando di Soana, abate di Cluny, viene eletto Papa sul trono di Pietro, col nome di Gregorio VII

HABEMUS PAPAM: elezione di Gregorio VII


1075: Gregorio VII emana il Dictatus Papae; Editto che sancisce la supremazia spirituale e temporale del Papa sulla cristianità. L'Imperatore deve a lui sottostare.

DICTATUS PAPAE: Gregorio enuncia e spiega i principali punti del Dictatus Papae


Nel corso di tali anni, Enrico IV, Imperatore di Germania, sconfigge col suo esercito tutti i Sassoni e si impadronisce di tutti i beni ecclesiastici per elargirli ai suoi fedeli feudatari, Vescovi-conti e Abati. In seguito a ciò, il Papa Gregorio VII attua la scomunica verso tutti i Vescovi e i Principi sassoni.


24 dicembre 1075: durante la messa di Natale, Enrico IV fa rapire il Papa dal sicario Cencio. Il popolo corre in aiuto del Papa e riesce a liberarlo.


Gennaio 1076, Dieta di Worms: i Vescovi-conti tedeschi dichiarano deposto il Papa.


26 Febbraio 1076: Gregorio VII infligge la scomunica ad Enrico IV.

LA SCOMUNICA: Gregorio scomunica Enrico.


Ottobre 1076, Dieta di Treviri: su intercessione di Matilde, i Principi tedeschi concedono ad Enrico un anno di tempo per ottenere la revoca della scomunica.

LA DIETA DI TREVIRI: Matilde ottiene dai Principi di attendere un anno prima di dichiarare deposto Enrico qualora non ottenesse il perdono del Papa.


Dicembre 1076, Castello di Bianello: dopo la supplica di Enrico,  Matilde promette che cercherà di intercedere per lui con il Papa, per fargli revocare la scomunica.


26-28 gennaio 1077, il perdono di Canossa: Enrico IV sosta per tre giorni davanti alle mura di Canossa, sdraiato per terra in mezzo alla neve, vestito di un solo saio, per chiedere perdono al Papa. Dopo tre giorni e tre notti, Gregorio VII gli concede il perdono, su ordine di Matilde!